Pizzoccheri con Bresaola

Pizzoccheri con bresaola. Dopo aver trascorso splendide giornate nella valle incantata di Livigno e aver mangiato Pizzoccheri nella loro versione classica, ma non solo, dopo aver mangiato quantità industriale di Bresaola della Valtellina direttamente produttori locali, eccoci a sconvolgere ancora una volta le ricette classiche.

Per la ricetta del giorno, vi presentiamo una variante ai classici Pizzoccheri valtellinesi. Lo sappiamo, i puristi potrebbero gridare allo scandalo, e invece no. Ci abbiamo provato e il risultato a noi non è dispiaciuto.

Sono così nati i così Pizzoccheri con la Bresaola, in una versione che vi invitiamo a provare, il giudizio finale lo lasciamo a voi.

Ingredienti:

Per la pasta :

200 gr. di farina 00

100 gr. di farina di grano saraceno( macinata a pietra)

175 ml. di acqua

sale

Per il condimento:

1 spicchio d’aglio

olio extravergine d’oliva

1 cucchiaio abbondante di burro

3 cucchiai di parmigiano

100 gr. di bresaola della Valtellina

Preparazione:

La ricetta è facile, la procedura per lavorare il grano saracena l’avevamo già visto con gli straccetti, bisogna dosare bene le due farine, per il resto tutto semplice.

Ma veniamo al procedimento.

Mettiamo sul tavolo le farine a fontana con il sale e con l’acqua, impastiamo il tutto sino a ottenere una pasta morbida ma non molle. Tiriamo la sfoglia a macchina non troppo sottile e ritagliamo i Pizzoccheri come nella foto.

Mettiamo a bollire l’acqua con il sale e un cucchiaio d’olio, buttiamo i pizzoccheri e lasciamo riprendere il bollore. Nel mentre, prepariamo il condimento: in una larga padella mettiamo lo spicchio d’aglio tagliato a metà con l’olio extravergine lasciandolo friggere qualche minuto, poi lo leveremo.

Scoliamo i Pizzoccheri dopo pochi minuti di bollore e li versiamo nella padella, uniamo il burro, il parmigiano e metà della bresaola tagliata a striscioline. Mescoliamo bene il tutto e serviamo su piatti singoli unendo la bresaola rimasta, sempre a striscioline sopra ai pizzoccheri.