Culatello di Zibello: il Re dei salumi

Culatello di Zibello, il Re dei salumi non poteva mancare su i viaggi del goloso. Oggi per la nostra rubrica Luoghi & Sapori andiamo in provincia di Parma e vi parliamo del salume di tutti i salumi, Il Culatello di Zibello.

La località di Zibello è situata nella così detta Bassa Parmense, dove nel periodo tra ottobre e febbraio, viene lavorato questo pregiato salume ricavato dalla coscia del suino adulto e allevato secondo metodi razionali.

La lavorazione viene eseguita da mani esperte, che dopo aver decotennato e disossato la parte più pregiata della coscia del suino, procede alla salatura e all’insaccamento, finendo poi con la classica legatura a mano che contraddistingue il pregiato salume dalla forma a pera.

La stagionatura in favolose e caratteristiche cantine dura circa 14 mesi, che trascorrono tra freddo, nebbia e afa, tipiche condizioni climatiche della Bassa e del paese di Zibello. Il tutto conferisce al Culatello di Zibello la DOP, Denominazione d’Origine Protetta che fa di questo salume una delle golosità più ambite del panorama gastronomico italiano.

Del Culatello si hanno notizie fin dal 1700, del resto il paese di Zibello, per anni è stato al centro di dispute storiche e passaggi di potere tra piccoli e grandi feudatari, fino poi ad arrivare all’unità d’Italia.

Tra le cose interessanti da vedere a Zibello vi è la chiesa in stile tardo gotico costruita alla fine del 1.400, il Palazzo Pallavicino e il Museo della Civiltà Contadina, un ex convento di frati Domenicani costruito agli inizi del 1400.

Da segnalare infine l’evento del Culatello Festival e del November Porc, due manifestazioni dedicate al Re Culatello e a tutti i prodotti tipici ricavati dal suino, che si svolgono nella piazza principale di Zibello nel mese di novembre.

Inutile dirvi che a Zibello ovunque voi andiate, troverete una locanda, un ristorante o una taverna, in cui soddisfare i piaceri della buona tavola.