Parigi a Capodanno Parigi tutto l’anno

Parigi

Parigi a Capodanno, Parigi tutto l’anno.

Sicuramente è una meta turistica che tutti o quasi, hanno come sogno nel cassetto. Parigi val bene una messa? Forse…

Indubbiamente la si può definire tra le capitali più romantiche ma nello stesso tempo più divertenti del mondo. Dal punto di vista storico invece, è un libro aperto che si può liberamente leggere ad ogni angolo di Boulevard, attraversando un ponte o semplicemente, scattando qualche foto nelle innumerevoli piazze che di questa città hanno letteralmente cambiato il corso della storia.

Come tutte le grandi capitali non la si può certo raccontare in un  solo articolo, per cui proveremo a descrivervi l’atmosfera che si respira in tutta Parigi a Capodanno.

Parigi a Capodanno è follia pura, per le strade e per le piazze, nei locali e nelle feste organizzate, ma di questo sappiamo tutto o quasi, incontri perfetti sconosciuti che ti baciano e tutto sembra fermarsi in una notte sola e poi…

Parigi a Capodanno e poi ?

Parigi a Capodanno è una notte sola e poi cosa fare ?

Visto che quasi sempre chi arriva a Capodanno nella Capitale francese rimane un paio di giorni o forse tre, è facile domandarsi cosa fare, ma non perché la città sia sprovvista di occasioni anzi, ce ne sono troppe.

Proviamo così a consigliarvi le più veloci ed economiche, perché se siete a Parigi per la prima volta saranno più che sufficienti, se invece siete già stati nella Capitale, potrebbero farvi tornare in mente delle cose che magari vorreste approfondire o rivedere.

A seconda dei giorni in cui uno rimane a Parigi ci si può organizzare per visitare e ammirare più cose possibili, se non ci siete mai stati non illudetevi, non riuscirete mai a vedere quello che vi siete prefissati. Parigi come tutte le grandi metropoli, va vista e rivista ogni volta che se ne presenta l’occasione, e ogni volta che ci ritornerete scoprirete sempre qualcosa di nuovo.

Mete consigliate per Parigi a Capodanno e non solo

Un giro alle Gallery Lafayette in Boulevard Haussman è quasi d’obbligo. Addobbate ancora a festa sono uno spettacolo imperdibile, visionabile solo durante le festività natalizie. Attenzione, all’interno dei magazzini Lafayette le ore trascorrono senza che voi ve ne rendiate conto, e un pomeriggio scivola via come se niente fosse…

Parigi a Capodanno

Il Louvre va visitato assolutamente. Respirerete cultura, assaporerete l’arte come se fosse un piatto prelibato e vostri occhi vi ringrazieranno per parecchio tempo. Sarà come viaggiare nella storia, attraversare i secoli stanza per stanza, corridoio per corridoio, e il tempo, trascorrerà più velocemente che alle Gallery Lafayette…

parigi Louvre

Con 8 milioni di visitatori l’anno è il museo più frequentato e famoso del mondo. Se decidete di programmare una visita mi raccomando, idee molto chiare e scarpe comode. Come per la città di Parigi, anche al Louvre vale la stessa regola, non riuscirete mai a vedere tutte le meraviglie che ospita, per cui documentarvi prima e selezionare i capolavori da ammirare sarà opportuno, oltre che interessante.

Il costo del biglietto è di € 8,50 e avrete accesso a tutto il museo tranne che per le mostre temporanee.

La prima domenica di ogni mese l’ingresso è gratuito, così come il 14 luglio. Se riuscirete a visitare Parigi in una di queste date, potrebbe essere l’occasione se già l’avete visitato, per ritornarci e fidatevi, ne varrà sempre la pena.

In questo periodo si può visitare anche virtualmente. 

Notre-Dame è un’altra tappa obbligata. Chi ha letto le avventure di Quasimodo e l’Esmeralda, sarà ancora più curioso di visitare e osservare da vicino, una delle Cattedrali più fotografate al mondo.

Parigi notre dame

Costruita a partire dal 1163 la Cattedrale è cresciuta con la città, vivendo epoche storiche importanti e sempre al centro di tutti i più significativi eventi storici legati sia a Parigi che alla Francia.

Terminata nel 1345 Notre-Dame è la Cattedrale gotica più grande di tutta la Francia.

Purtroppo il 15 aprile del 2019 un grande incendio ha distrutto una buona parte della vecchia Cattedrale che ancora oggi è in ristrutturazione.

Notre Dame Parigi a fuoco

Una piccola curiosità, nella piazza davanti alla Cattedrale c’è il “point zèro” il punto di partenza per calcolare le distanze delle strade principali che partono dalla Capitale. Una tradizione vuole che il turista che passa per il punto zero, un giorno, prima o poi tornerà a Parigi …

parigi

 Ile de la Cité – Parigi a Capodanno e non solo

In questa stagione le temperature sono rigide a Parigi, ma un giretto nel parco dell’ Ile de la Citè sarà piacevole e se potete, al di là del ponte che separa l’ Ile dalla terra ferma, non perdetevi sul lungo Senna le Bookinist, delle librerie all’aperto dove si possono fare scoperte interessanti.

bookiniste

Parigi Bouvelard e golosità

Nei giorni che soggiornerete nella capitale francese sarà meraviglioso perdersi per i Bouvelard.

I Bouvelard sono l’emblema di Parigi, il cuore pulsante di una capitale sempre in evoluzione, ricchi di ristoranti, negozi, grandi magazzini spettacolari, dove le golosità che si presenteranno ai vostri occhi saranno infinite. Troverete graziose Boulangerie, con croissant, torte e baguettes in fila pronte da farcire, oltre ad un esercito di pasticcini allineati nelle vetrine che aspettano solo di essere divorati dai primi golosi di passaggio.

Boulangerie Parigi

I Bistrot e le brasserie sono locali bellissimi, splendidamente arredati, vi potranno regalare grandi emozioni durante una cenetta romantica a base di pesce o carne a seconda dei gusti preferiti.

Brasserie Parigi

Champs-Elysées la passeggiata di Parigi a Capodanno e non solo

Una passeggiata su gli Champs-Elysées infine, sarà il coronamento di un giro panoramico tra negozi di lusso, ristoranti alla moda, cinema, luci e colori. Lunghi circa due chilometri, sono la strada principale oltre che la più spettacolare della città su cui i parigini si riversano a festeggiare nelle grandi occasioni, Capodanno compreso…

Parigi champ elisèe

Se riuscite un giretto sulla Torre Eiffel

Il tempo scorre veloce a Parigi e per finire questa breve cartolina dalla Ville Lumiere, prima di ripartire promettendosi di tornare appena possibile, sarà irrinunciabile salire sulla torre Eiffel.

La storia è nota, doveva essere smontata dopo l’Esposizione Universale del 1899 e invece è ancora li.

Nel ventesimo secolo, non solo ha raggiunto il record di edificio più alto del mondo, poi surclassato dai grattacieli americani, ma e divenuta il vero simbolo della capitale francese, vantando anche il record di essere uno dei monumenti a pagamento più visitati al mondo. Pare che dalla sua inaugurazione il 31 marzo 1889 sia stata visitata da più di 250.000.000 di turisti.

Torre eiffel

La coda per fare il biglietto e salire in cima alla torre, in certi giorni sembra davvero infinita, per cui armatevi di grande pazienza. I piani visitabili sono 3 raggiungibili sia a piedi tramite 1665 scalini o con due più comodi ascensori panoramici. Se non soffrite di vertigini, vi consigliamo di arrivare fino al terzo piano a 300 metri di altezza circa, sarà un esperienza unica …

La prossima volta che vi racconteremo di Parigi, ci perderemo per i suoi splendidi quartieri del centro, intanto … Buon Anno a tutti …

Ti piacerebbe partire per questo viaggio insieme a noi ?

Se sei un nostro lettore puoi !

Compila il modulo  e sarai ricontattato per le prossime partenze.

    Accetto il trattamento dei dati personali

    0 commenti

    Lascia un Commento

    Vuoi partecipare alla discussione?
    Fornisci il tuo contributo!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.