Il pane di Vinca e un giro per l’Appennino

Pane di Vinca, un famoso pane diffuso in quasi tutta la Liguria e buona parte della Toscana, oltre una piccola parte di Emilia nel suo Appennino tosco-emiliano.

Nel nostro girovagare da viaggiatori golosi, alla ricerca di luoghi da non perdere e golosità d’ assaggiare, ecco che salendo per l’Appennino, passando dalla cittadina di Aulla si arriva a Fivizzano, un piccolo comune della Lunigiana e li, se vi vien voglia di uno spuntino, farvi preparare un panino con il pane di Vinca sarà una piacevole sorpresa.

Vinca è una frazione di Fivizzano dove fanno un pane speciale cotto con il forno a legna, lavorato con farina di grano tenero, acqua, crusca, lievito e sale, lievitato per dodici ore mantenendo il metodo di lavorazione che a quanto pare è antichissimo.

Caratterizzato dalla forma rotonda il pane di Vinca è scuro. L’utilizzo della crusca e della farina prodotti da un mulino locale, la cottura nel forno a legna mantenendo le vecchie tradizioni, regalano a questo straordinario prodotto un sapore unico.

Questo pane è da provare con gli straordinari salumi prodotti localmente nella confinante Emilia.

Prosciutto crudo e coppa stagionata saranno un sogno per le vostre papille gustative, se poi trovate anche il Culatello di Zibello allora sarete davvero fortunati.

Infatti, salendo per l’Appennino da Fivizzano, si sconfina in Emilia arrivando al passo del Cerreto, 1300 metri di altezza. Il passo del Cerreto può essere una straordinaria tappa per fermarsi a gustare i prodotti tipici della zona e ammirare le vallate circostanti, arrivando fino ai famosi Laghi del Cerreto, località turistica sia estiva che invernale.

Gironzolando a cavallo dell’Appennino Tosco-emiliano troverete paesi minuscoli, fonti d’acqua fresca e ristorantini davvero invitanti che potrebbero diventare luoghi da non perdere. Continueremo a girare l’Italia in frazioni e località in cui spesso vengono preparate eccellenze made in Italy che in pochi conoscono, alla prossima!