Frittelle di patate e bietole

Le Frittelle di patate e bietole arrivano da lontano quando gli avanzi delle nonne facevano la differenza in cucina.

Oggi vi suggeriamo una ricetta che potrebbe essere classificata come finger food o come antipasto. Una volta queste erano le ricette della nonna, parliamoci chiaro. Difficilmente troverete su qualche libro certe ricette o certe idee, perché in tempi che ormai non ricorda più nessuno, le nonne, quasi sempre con pochi ingredienti e molta fantasia, inventavano sul momento ricette facili, veloci e buonissime.

In tempi moderni questo potrebbe essere un finger food rustico, oppure l’antipasto dell’ultimo minuto, sicuramente un cibo che si mangia con le mani come direbbe mia nonna se potesse vedere certe cose moderne.

Comunque la ricetta di oggi è un modo per friggere patate e bietole che saranno una sorpresa anche per i più piccoli che la verdura solitamente non la mangiano.

Frittelle di patate e bietole, semplicissime da fare, provatele appena ne avrete l’occasione, non vi deluderanno.

Frittelle patate e bietole

Ingredienti:

4 patate di media grandezza

1 uovo

350 gr. di farina 00

sale

olio d’oliva

70 gr. di bietole cotte e spremute

Preparazione:

Questa è una ricetta semplice, adatta a tutti, per cui la consigliamo anche a coloro che sono alle prime armi di provarci, verrete messi alla prova nel gestire gli ingredienti per poi farli unire come da ricetta.

Gli ingredienti dovrebbero bastare per 4 frittelle rotonde che poi taglierete a spicchi creando le porzioni, vi consigliamo di provare a fare la ricetta prima le dosi base, e poi regolarvi se volete aumentarle.

Ma veniamo alla preparazione : facciamo bollire le patate e le passiamo allo schiacciapatate. Aggiungiamo la farina, il sale, l’uovo, le bietole passate al mixer e impastiamo amalgamando bene il tutto.

Poi, dividiamo l’impasto in diverse palline che stenderemo con il mattarello dello spessore di circa 1 cm dove andremo a creare diverse frittelle che risulteranno tonde come una frittatina.

Mettiamo in una padella l’olio d’oliva sufficiente per cuocere le frittelle che non devono galleggiare ma abbrustolirsi leggermente da ambo i lati.

La frittella rotonda che ne verrà la tagliamo a spicchi ed è pronta per essere gustata.

Ottime in purezza, ma anche accompagnate da formaggi, magari per l’aperitivo come il più classico dei finger food oppure come antipasto se accompagnato da formaggi.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.