Stoccafisso accomodato

Parliamo di Stoccafisso accomodato. Oggi nella nostra ricetta del giorno, vi presentiamo uno dei tanti modi di cucinare lo stoccafisso.

Della differenza tra baccalà e stoccafisso, vi avevamo già parlato in occasione della nostra versione dello stoccafisso in umido. Ma viaggiando per il mondo soprattutto nel nord Europa, lo stoccafisso è presente spesso nei menù e nelle storie culinarie del paese che andrete a visitare, la Norvegia che ne produce più di tutti, sarà la vera protagonista.

Ma c’è una nazione decisamente più a sud in cui questo pesce viene osannato in cucina tutti i giorni, è il Portogallo, in cui lo stoccafisso viene chiamato il “bacalu”.

Si può dire che è un vero è proprio culto della cucina locale, lo prepariamo in 365 diversi modi, in pratico una ricetta al giorno, utilizzando a seconda dei luoghi e delle città in cui vi troverete, metodi differenti, di cui si potrà apprezzare comunque l’ottimo sapore.

A Lisbona, ne abbiamo assaggiate diverse versioni dello stoccafisso, ecco la nostra ricetta di quello così detto stoccafisso accomodato.

stoccafisso in umido

Ingredienti:

800 gr. di stoccafisso già ammollato

3 pomodori a grappolo

1 cucchiaio di capperi sottaceto

20 olive verdi

2 filetti di acciughe sottolio

1 spicchio d’aglio

prezzemolo

olio d’oliva

sale

Preparazione:

La ricetta è relativamente facile, un pochino laboriosa per via della pulitura del pesce, ma chiunque sia appassionato in cucina, anche il più neofita, lo preparerà senza problemi.

Ma veniamo alla preparazione. Facciamo lessare lo stoccafisso quel tanto che basta per togliere la pelle e diliscarlo (circa 10/15 minuti).

Mettiamo in una casseruola l’olio d’oliva, lo stoccafisso pulito e diliscato, uniamo le olive verdi , i capperi i filetti di acciughe lo spicchio d’aglio tagliato a metà (che poi leveremo) e infine i pomodori tagliati a tocchetti dopo averli scottati nell’acqua per sbucciarli.

Cospargiamo di prezzemolo tritato e aggiustiamo di sale.

Mettiamo al fuoco per amalgamare bene i sapori e sciogliere il pomodoro circa 15 minuti.

Serviamo caldo, volendo possiamo accompagnarlo con polenta a fette.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.