Saint Patrick’s Day

Saint Patrick's Day

Il Saint Patrick’s Day è una giornata mitica in Irlanda, è divenuta una festa del popolo irlandese in tutto il mondo.

Dublino, ma non solo, si colora di verde e tutto quello che porta allegria, divertimento e gioia, lo si trova al Il Saint Patrick’s Day.

Il 17 marzo oramai da anni viene festeggiato quasi ovunque, anche perché la cultura irlandese si è diffusa tantissimo soprattutto negli ultimi 20 anni.

Storia e leggenda

Il Santo venerato dagli irlandesi secondo la leggenda sarebbe nato nel 385 d.c in una regione dell’attuale Gran Bretagna e rapito da pirati irlandesi da adolescente per essere venduto come schiavo ad un Re di una piccola enclave che dominava l’Irlanda del Nord nel’400 dc .

Siamo agli albori di un periodo in cui la Chiesa con Papa Celestino I cercava di evangelizzare il Nord Europa e l’attuale Irlanda, per cui pare che il giovane Patrizio convertitosi al cristianesimo apprese la lingua gaelica e la religione celtica per poi portare la parola della chiesa nell’isola d’Irlanda divenendo un vero punto di riferimento.

La storia racconta che morì il 17 marzo del 461, dal quel giorno, una volta divenuto Santo, si festeggia il Saint Patrick’s Day.

Anche il simbolo del trifoglio utilizzato durante la ricorrenza, sembra legato a Patrizio che lo utilizzava per rappresentare la Santissima Trinità.

Festa in Irlanda e in tutto il mondo

Ci sono ovviamente i festeggiamenti ufficiali in tutta l’ Irlanda, con vere e proprie parate divertenti e sfilate importanti a Dublino, città da visitare comunque, ma che durante il Saint Patrick’s Day diventa tutta un’altra storia.

Poi ci sono città come Boston, New York e Chicago, in cui gli immigrati irlandesi hanno forti comunità e dove la festa, sentitissima, ha coinvolto tutti, irlandesi e non, aiutando a diffondere questi festeggiamenti praticamente ovunque.

I festeggiamenti, così come sono poi evoluti fino ai giorni nostri, pare siano cominciati nel IX Secolo, fiumi di birra, cibo, balli e canti, che nel 1916 sfociarono in disordini gravi, che costrinsero le autorità a vietare l’uso di bevande alcoliche praticamente fino al 1961.

Birra cibo e tradizioni

La birra Guinness è divenuta il simbolo di questa festa oramai da decenni, sicuramente grazie al fatto di aver in qualche modo sdoganato il suo utilizzo dal 1961, anno in cui il bando di alcolici durante la festa del Saint Patrick’s Day fu ritirato.

Da segnalare anche il Sidro, bevanda di origini medioevali, viene ancora utilizzato durante i festeggiamenti a San Patrizio.

Per concludere il cibo, con i piatti tipici che sono principalmente fatti con prodotti locali. Il più famoso è il “Roast dinner”, composto da carne di manzo bollita, patate arrostite, piselli e carote bollite.

In genere il piatto è servito con il pane tipico chiamato “Soda Bread”.

Il pane è composto da farina integrale e la lievitazione avviene grazie al bicarbonato di sodio.

Gli Irlandesi usano il Soda Bread anche per preparare numerosi antipasti. Tra questi uno dei più famosi è il “Crisp Sandwich”, uno strato di patate croccanti dentro due fette di pane.

Come dessert il piatto più mangiato durante la festa del Saint Patrick’s Day è la Apple Tart, torta di mele locale, e ultimamente la Guinness Cake, dedicata alla famosa birra con cioccolato.

Qui la ricetta che ci ha ingolosito di più da LuCake

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.