Gamberoni in padella con prezzemolo e limone

Gamberoni in padella con prezzemolo e limone, la prima volta qualcosa di simile lo si era assaggiato a Palinuro credo, ma poi anche in Francia a Biarritz e se non ricordo male in Bretagna. I gamberi sono presenti praticamente quasi ovunque nel mondo, e il modo di cucinare varia quasi all’infinito.

Questa ricetta può essere classificata come ricetta di pesce ovviamente, ma anche come ricetta veloce, oppure come antipasto. Senza contare che i gamberi sono ottimi secondi di mare proposti in quasi tutti i menù dei ristoranti che trattano il pesce.

Girando l’Italia si trovano ovunque nelle città sulla costa. I gamberi hanno varie forme e quelli che preferiamo noi sono i gamberoni, quelli più grandi anche perché dopo averli sbollentati o cotti, le dimensioni si riducono e spesso chi in cucina ci bazzica da poco ha una brutta sorpresa.

Ne riparleremo ancora di gamberoni in padella, e delle loro origini, tra quelli più utilizzati vi sono quelli argentini e quelli rossi della Luisiana ma ne parleremo nei prossimi post. Ora veniamo alla ricetta.

Gamberoni in padella

Ingredienti:

500 gr. di gamberoni

1 spicchio d’aglio

prezzemolo

½ limone

olio d’oliva

Preparazione:

Questa è una ricetta anche adatta ai neofiti. Anzi, se siete alle prime armi provateci, sarà l’allenamento che vi serve per fare esperienza, soprattutto attenti a come li pulite. I gamberoni vanno puliti bene per non avere sorprese nel piatto una volta che li presentiamo. La ricetta è facile e la inseriremo anche nelle ricette veloci.

Ora veniamo alla preparazione:

Laviamo e puliamo i gamberoni (noi in questo caso abbiamo usato gamberoni argentini) lasciandone metà con il carapace. Mettiamo in una larga padella l’olio d’oliva con prezzemolo e aglio tritato, appena soffrigge, uniamo i gamberi, lasciamo cuocere qualche minuto girandoli e aggiungiamo il succo di mezzo limone.

Quando i gamberoni in padella lo avranno assorbito, spegniamo il fuoco e serviamo alternando i gamberoni puliti a quelli con il carapace.

Sono favolosi come antipasto ma anche come secondo.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.